feb 212016
 

Marzia Ercolani - Ore illegali

Marzia Ercolani, attrice, autrice, regista, presenta la sua ultima raccolta poetica ORE ILLEGALI (AlterEgo edizioni), mercoledì 24 febbraio alle ore 21:30. Sarà accompagnata in questa tappa romana da Tiziana Tiberio, che canterà alcuni versi tratti dal libro.

Evoco un tempo interiore, primordiale, che ci riporti all’ascolto di noi e del tutto. Del nostro respiro e del respiro che ci ha creati. Nella poesia la rottura, la lotta. Per sciogliere l’apnea quotidiana e la corsa dello sguardo. Per tornare a sentire la nostra coda. In questo viaggio di versi discendo contromano tra gironi dell’io sospesi in luoghi interiori, in anfratti dell’anima, per riscoprire il tempo intimo, che si ribella agli orologi, rifiuta calendari, sceglie ore illegali. Nel pozzo dell’istinto, in acque interiori, esalo alito animale, espressione primitiva, percezioni istantanee, senza economia né governi. Unico sistema me stessa. Respiro leale, per riconoscermi individuo, personalissimo universo in grado di odorare altri individui. Altre galassie. Altre epoche relative”. (Marzia Ercolani)

E poi spogliare albe,
il nudo chiarore del sì,
buio e luce, nulla più.
Un tempo relativo,
in cui giorno e notte
fanno all’amore,
in cui il mio io risorga,
passo passo smarrito
sul filo celeste
del mai e del sempre.

Anche il tempo, come chiunque stia nel luogo della bellezza, possiede una sua ferocia. Forse la più devastante, la più compulsiva. Anche il tempo, come chiunque eserciti bellezza, sia pur inconsciamente, suscita in chi lo guarda il desiderio di trattenerlo secondo il proprio arbitrio. Ferocia e arbitrio.Questo Marzia Ercolani lo ha in mente come un mantra, se lo ripete ogni giorno fino a farsi ferire dalle parole e dalla durata che hanno le stesse sottoposte a pronuncia.Marzia Ercolani possiede un telaio antico, scrostato, tirato su a manate e ingranaggi di quercia. Dal suo laboratorio, attraverso simbolismi introspettivi, srotola un tessuto poetico che è sintomo di ritmo, di fatica, di spostamento, dove la meccanica non è altro che il palpito, l’umore del cuore: “Tra testa o croce scelgo cuore”.

(dalla prefazione di Giuseppe Cristaldi)”

La recensione del critico Nicola Vacca su Satisfiction: http://www.satisfiction.me/marzia-ercolani/

Note biografiche: Marzia Ercolani nasce a Roma. Diplomata in recitazione al Centro Internazionale La Cometa. Presidente dell’associazione culturale Atto Nomade. Autrice, interprete e regista di spettacoli teatrali e performance poetiche. Come drammaturga firma Sono morta anche io  testamento turchino di una fetocchia deccezioneI segreti di Eva e Munne  o munno differenteAltrove. Scrive inoltre sceneggiature. Nel 2009 edizioni Joker pubblica Diversamente Abile, prima raccolta poetica, recensita da Sandro Montalto. Pubblica racconti, poesie e manifesti sulla rivista letteraria indipendente La Fornace.  Ore illegali è la sua seconda silloge poetica, edita nel 2015 da Alterergo.

Sito dell’autrice: marziaercolani.blogspot.it

Location: Libreria Caffè Bohemien, Via degli Zingari 36, Roma

Ore: 21:30